Assicurazione


L’ASSICURAZIONE

 

Il Centro Sportivo Italiano ha stipulato con la Società Cattolica Assicurazioni, per la stagione sportiva 2010-2011, una polizza assicurativa relativa al ramo infortuni (polizza n° 2043312043) ed una nuova polizza per il ramo RCT (polizza n° 2043322043), per i tesserati ordinari del CSI. I termini di copertura previsti in tali polizze sono validi per tutti  i tesserati dell’anno sportivo 2010/2011.

 

Nel comunicare che il testo integrale delle due polizze si possono trovare sul sito web del csi nazionale: http://modulistica.csi-net.it/, diamo, di seguito, alcune precisazioni inerenti le polizze stesse.

 

1)     La copertura assicurativa decorre dal giorno successivo a quello del tesseramento.

2)     Le spese mediche  sostenute a seguito di infortunio saranno rimborsate indipendentemente dalla invalidità permanente, ma con una franchigia di Euro 200,00 sulle spese mediche effettivamente sostenute.

3)     Le voci relative al risarcimento a seguito di infortunio  riguardano esclusivamente:

§  la morte   61.975,00

§  l’invalidità permanente con la franchigia assoluta del 5% e fino ad un importo massimo di € 51.646,00 (è esclusa l’inabilità o l’invalidità temporanea);

§  le spese mediche con franchigia di € 200,00 fino ad un massimo di € 2.582,00;

§  la diaria da ricovero € 25,82 al giorno con esclusione dei primi due giorni e per un massimo di 60 giorni (è esclusa la diaria da gesso).

§   

Inoltre va ricordato che :

1)     Le cure (comprese fasciature, steccature ed ingessature), i medicinali, i trattamenti fisioterapici e rieducativi sono tutti risarcibili solo se prescritti da un medico del servizio sanitario nazionale, dalla ASL o da un ospedale; in particolare le spese relative alla fisioterapia saranno rimborsate solo se rese necessarie da intervento chirurgico o da lesioni ossee a seguito di infortunio;

2)     Non è indennizzabile l’invalidità temporanea e l’ingessatura;

3)     Il massimale della RCT è pari ad € 1.549.000,00;

4)     Il diritto al risarcimento del danno si prescrive in un anno: qualora entro tale termine una pratica non venisse liquidata con la proposta di risarcimento o le cure dell’infortunato non siano ancora terminate, l’interessato deve tenerla in vita inviando direttamente alla compagnia assicuratrice una raccomandata per l’interruzione dei termini di prescrizione.

 

Le denunce di infortunio redatte su appositi moduli dovranno essere inviati a mezzo raccomandata direttamente dall’infortunato (o dal danneggiante-assicurato in caso di RCT) entro 45 giorni dall’evento o dal momento in cui l’assicurato o gli aventi diritto ne abbiano avuto possibilità, a:

Società Cattolica Assicurazioni – Agenzia Generale di Roma – Piazza di Spagna – Via della Vite 5 – 00187 Roma

– tel. 06/6792501 – fax: 06/69799763 – e-mail: romapiazzadispagna@cattolica.it

 

Nella denuncia occorre riportare il proprio indirizzo e recapito telefonico. Dalla cessazione delle cure mediche l’assicurato dovrà presentare alla compagnia il certificato di guarigione;

 

La modulistica inerente (denuncia di infortunio e RCT) si può richiedere alle Segreteria del Comitato (Provinciale e Zone) oppure si può scaricare sempre dal sito web del Comitato www.csi.lecco.it.