S.Giorgio Volley Molteno, la ripresa a fine agosto con il camp di minivolley

23/07/2022

Un anno ricco di sfide, emozioni, crescita personale e tecnica, tutto da conciliare con una ripartenza a seguito della pandemia. Tutte le squadre del San Giorgio volley Molteno hanno chiuso l'anno sportivo e, prima di pensare alla nuova stagione, hanno tracciato un bilancio dell'attività che ha complessivamente generato soddisfazione nel direttivo e soprattutto nei ragazzi che hanno partecipato a un anno sportivo con le incertezze della pandemia.

"Passione per lo sport, attenzione ai più piccoli e cura dei fondamentali nel tempo trascorso in palestra: sono questi i valori che desideriamo mettere al centro del nostro progetto sportivo ed educativo. Formazione, allenamento, divertimento ma anche crescita tecnica ed umana, sia dentro che fuori dal rettangolo di gioco, sono le fondamenta dell'esperienza che da settembre ci vedrà tutti impegnati alla ripresa del nuovo anno sportivo" ha commentato il presidente della società Marco Rigamonti. "Elementi essenziali per chi volesse aggiungersi al nostro gruppo (per molti una vera e propria grande famiglia) sono l'impegno agli allenamenti e la voglia di passare dei momenti in compagnia ed allegria".

La ripartenza è programmata con un minivolley camp denominato "Lo sport che ti fa crescere e ti fa grande". Sarà organizzato nel Palazzetto dell'oratorio nei giorni da lunedì 29 agosto a mercoledì 31 agosto, con l'idea di un ritrovo con lo stesso entusiasmo con cui si è conclusa la stagione. Per informazioni ulteriori, si può scrivere a sgvolley.molteno@gmail.com.

"Mentre aspettiamo di rivederci sui campi, ci auguriamo una buona estate. Che sia davvero riposante e rigenerante per tutti. Ringrazio personalmente ciascun allenatore e confermo loro la mia fiducia per aver accettato di raccontare in poche e semplici righe il percorso di un intero anno" ha aggiunto Rigamonti, lasciando la parola a coloro che sono stati al timone delle squadre della società, sia di calcio che pallavolo, accompagnando i giovani nel loro cammino sportivo.

Leggi l’articolo completo su “Casateonline”