JUDO SAMURAI LECCO OTTIMA PROTAGONISTA ALLE FINALI NAZIONALI DI RONCADELLE


L’Asd Judo Club Samurai Lecco esce vittoriosa dalle finali del campionato Nazionale di Judo disputatosi a Roncadelle (Bs) da venerdì 18 a domenica 20 novembre. Due i judoka lecchesi che sono diventati campioni nazionali: Tommaso Valsecchi nei Cadetti 81kg e Irene Arienti  negli Esordienti 57kg.

Ottimi piazzamenti sul podio per Greta Pellegrini nelle Cadette 63kg, e Achille Nellari Cadetto nei 55kg., entrambi al terzo posto. Molto bene anche Francesco Stucchi quinto nei Cadetti 66kg.

Anche se decimata per gli stati influenzali di parecchi atleti, il team lecchese ha lasciato una impronta significativa nella manifestazione, rappresentando alla grande il Comitato Csi Lecco.

Assai soddisfatto il Presidente del sodalizio e maestro di Judo, Gerolamo Pirola. “Un brava/o a tutti i ragazzi! Piano piano stiamo risalendo, cercheremo di migliorarci nella partecipazione e nella qualità tecnica, augurandoci per il futuro ancora più soddisfazioni”.

Sono stati più di 300 le atlete e gli atleti protagonisti dell’evento, ospitato a Roncadelle dal Comitato Csi Brescia e dal Csi Lombardia. La metà dei finalisti che ha gareggiato aveva meno di 11 anni ed è stata protagonista nella disciplina del GiocaJudo riservato ai preagonisti più piccoli. In questa specialità non sono ammesse leve o altre tecniche pericolose.

Sono state 35 le società arrivate in finale, palestre rappresentative di 11 Comitati territoriali ed espressione di 3 regioni italiane: Lombardia, Emilia Romagna e Umbria. La Lombardia è stata la regione con più kimono in gara (299), mentre le province con il maggior numero di pretendenti al titolo sono state quelle di Bergamo (con 89 finalisti di dieci società sportive), Brescia con 60 (e il maggior numero di ragazze presenti, 21), Varese con 52 e Mantova con 40. 

Resoconto, risultati e classifiche sul sito del Csi nazionale