Links utili

Csi Nazionale Csi Lombardia Leccosportweb CSIPOINT

MASTER ALLENATORI AL VIA CON OLTRE 60 ADESIONI


Oltre 60 allenatori del settore giovanile hanno preso parte lunedì 12 novembre in città al primo appuntamento del nuovo master formativo, iniziativa che proseguirà a Merate con altre dodici lezioni.
“L’educatore sportivo, competenze, professionalità e passioni educative” è stato il tema della serata, sviluppato con grande attenzione dal Consulente Ecclesiastico don Luigi Pisoni.
Che ha esordito raccontando il celebre aforisma del docente giunto a lezione con un grande vaso da riempire con sassi, ghiaia, sabbia e acqua. Voleva misurarne la capienza ed arrivò alla conclusione che gli “elementi più importanti”, cioè i sassi, non possono essere introdotti per ultimi.
Don Luigi ne ha indicati diversi di questi “sassi”, donandone a fine incontro uno ad ogni allenatore.
Lo sport sia “buona notizia”; se oggi la competizione sportiva è merce, divario e  battaglia, la figura dell’allenatore sia di aiuto, faccia da maestro dal punto di vista soprattutto umano: si può essere ottimi tecnici, ma bisogna essere grandi allenatori!
Oggi che il ruolo genitoriale in molti casi è in crisi, l’allenatore può colmare questa lacuna e aiutare a formare le nuove generazioni con fiducia e responsabilità.
Lo sport sia “attenzione all’altro”: vanno bene il confronto e la competitività, ma senza l’”altro” non c’è gusto, l’”altro” è da rispettare, anche l’”altro” che gioca nella mia squadra. L’esempio ci viene dal Vangelo con la parabola del “buon samaritano”.
Lo sport sia “rispetto delle regole”: dove non ci sono regole tutto è deleterio!
Lo sport sia “spirito di squadra”: la squadra si costruisce nello spogliatoio, luogo fondamentale, dove si cementano stima e amicizia e dove si impara “a vincere e a perdere”, capire cosa si vince e tentare di superare le difficoltà della sconfitta: mai perdere i sogni, mai arrendersi!
Lo sport sia “passione”: il vero campione è chi ha passione, qualità che lo separa dall’uomo mediocre.
Lo sport sia “trasferire felicità”: guai se sui nostri campi o nelle nostre palestre si
perda la felicità! 
Lo sport sia “centralità dell’uomo”: la squadra è composta da tanti singoli, ognuno con
la propria storia, ma ogni singolo, ogni storia è centrale nella nostra attività.

La seconda serata del corso è in calendario mercoledì 21 novembre a Merate, presso l'aula magna di Palazzo Prinetti, con inizio alle ore 20.45


Scarica la relazione di don Luigi