Links utili

Csi Nazionale Csi Lombardia Leccosportweb CSIPOINT

IL SALUTO DI CARLO ISACCHI DOPO OTTO ANNI ALLA GUIDA DEL COMITATO


BEVERA - "Questo che si è appena concluso è stato un quadriennio nel complesso soddisfacente, dove ci sono state conferme delle attività proposte negli anni precedenti ed alcune speranze di sviluppo dell'attività sportiva come ad esempio nella pallacanestro e nella ginnastica artistica e ritmica". Lo afferma il presidente uscente Carlo Isacchi nelle sue conclusioni di fine mandato lette durante lo svolgimento dell'assemblea annuale a Bevera.

"Forse è arrivato il momento di puntare di più sulla qualità delle nostre proposte che già facciamo piuttosto che inoltrarci su terreni nuovi" ha affermato Isacchi, invitando gli operatori del Comitato, gli arbitri e i tecnici delle società sportive a continuare a formarsi. 

"La calendarizzazione annuale frazionata per zona dei corsi per allenatori deve assolutamente essere messa in programma" ha continuato Isacchi il quale si è augurato che nel futuro ci sia una maggior partecipazione alle attività delle società fidelizzate le quale potrebbero collaborare attraverso la "consulta delle società" che permette un dialogo costante tra le stesse società e la presidenza del Comitato. 

Isacchi ha poi paralto degli aspetti tecnici da migliorare come la digitilazzione del Comitato invitando le società ad utililizzare la modulistica online per l'invio delle iscrizioni ai campionati e soprattutto ad utilizzare di più il tesseramento online. Carlo Isacchi ha poi ringraziato l'amministrazione Comunale di Lecco e quella Provinciale così come il delegato Coni con i quali il Comitato Csi di Lecco ha avuto in questi anni ottimi rapporti.

"Vogliamo ricordare in questo momento quanti  "sono andati avanti " durante il quadriennio. Due grandi presidenti Renato Pizzi e Giuseppe Vannucci, i collaboratori Daniela Spada e Bortolino Vitali e lo storico arbitro di pallavolo Ezio Barbagelata" ha detto Isacchi tra le lacrime

Per concludere, il presidente uscente ha invitato i presenti a "non dimenticare l'importanza degli oratori dove sono nate e continunano a crescere le società affiliate al Comitato" e si è augurato che la collaborazione tra gli animatori e catechisti e i dirigenti delle polisportive possa continuare a crescere.