Links utili

Csi Nazionale Csi Lombardia Leccosportweb CSIPOINT

ASSISI 2012, IL RADUNO CSI PER UNO SPORT EDUCATIVO


Oltre 600 dirigenti provenienti da 90 città italiane sono stati importanti protagonisti ad Assisi di “un momento di preparazione culturale e spirituale sullo sport e sull’educazione dei giovani”.
Assisi 2012, il meeting nazionale che anche quest’anno il Csi ha vissuto nella città di S.Francesco, come ha ben spiegato il Presidente Nazionale Massimo Achini è stato infatti “un richiamo forte ed intenso dei valori, delle radici, dei motivi che portano ciascuno di noi a spendersi come dirigente per educare alla vita”.
Tre gli ambiti di riflessione curati nel corso della tre giorni: l’anno della fede, con il Direttore dell’Ufficio Pastorale Sport Turismo e Tempo libero Mons. Mario Lusek; lo sport in oratorio, con la presenza dei due neo-ambasciatori della abbinata campagna Csi, Emiliano Mondonico e Mauro Berruto; il rapporto tra i mondi dello sport e del welfare con la presenza del Presidente della Fondazione per il Sud Carlo Borgomeo e del direttore del settimanale Vita Riccardo Bonacina.
Citando il Card. Bagnasco, che indica il territorio come “spazio e luogo per una nuova evangelizzazione”, Mons. Lusek ha auspicato che anche la pastorale dello sport “sia aperta ad una particolare attenzione della vita dell’uomo” identificando nell’esperienza della festa l’elemento di sintesi e di impegno privilegiato. Con i suoi interlocutori Emiliano Mondonico ha dato vita ad un lungo confronto sui valori dello sport e della vita e sull’essere allenatore, volontario sportivo e genitore. “A voi dico: allenate i ragazzi al gioco, al divertimento. E’ bravo chi sbaglia di meno, siate sempre loro fratelli e non solo loro mister”.
Per Mauro Berruto, commissario tecnico dell’Italvolley vincitrice del bronzo olimpico “l’attività sportiva è l’occasione in cui gli uomini sono spinti ad eccellere, cioè a mettere in campo ed a realizzare il proprio potenziale”. Per il neo ambasciatore dello sport in oratorio “l’attività sportiva è la possibilità di accendere la luce negli occhi di chi la pratica, ed ogni mister è colui che consente ai propri ragazzi  di focalizzare il loro sogno, che può aiutarli a proteggerlo ed a renderlo guida per le sfide della vita”.
La riflessione sul come valorizzare la dimensione educativa e sociale delle società sportive e dell’Associazione al servizio del Paese è stata al centro infine della tavola rotonda su sport e welfare, che ha visto tra gli altri l’intervento di Natale Forlani, Direttore Generale Immigrazione del Ministero del Lavoro, Salute e Politiche Sociali.
Di rilievo infine il momento dedicato alla presentazione ufficiale della nuova nazionale di calcio amputati, che ha svolto ad Assisi il suo primo raduno.

Rassegna stampa sul Meeting:

L'editoriale del Presidente Massimo Achini

Gli interventi di don Alessio Albertini ed Emiliano Mondonico

L'intervento di Mauro Berruto e Josefa Idem

La tavola rotonda su sport e welfare

L'anno della fede e l'impegno dei laici cristiani sportivi

Il primo raduno della Nazionale Amputati di calcio