Links utili

Csi Nazionale Csi Lombardia Leccosportweb CSIPOINT

ASSEMBLEA ELETTIVA, I CANDIDATI PRESIDENTI A CONFRONTO




   
   

Ennio Airoldi:“Insieme,

sui percorsi dello sport”

Nino Bevacqua: “Gettiamo

le basi per un Comitato forte”

“Sui percorsi dello sport”. Questo il filo conduttore con il quale vorrei sottolineare il mio “si” di servizio al nostro Comitato ed all’Associazione.

Un “si” al servizio di coordinamento della grande e bella squadra del nostro Comitato, composta da persone capaci e motivate, cariche di tanta energia associativa. Prima su tutte il nostro Presidente uscente Carlo Isacchi: in questi 8 anni ho avuto la grande fortuna di camminare al suo fianco, abbiamo condiviso tante idee e progetti, abbiamo camminato in grande armonia sulle strade di queste belle stagioni sportive. Da lui ho imparato tanto ed è bello sapere che potrò ancora contare su di lui nel proseguire il cammino.

“Sui percorsi dello sport”, per dire tutti i giorni un “si” di servizio alle nostre 180 società sportive. Vere e proprie “locande” nelle quali figure educative importanti quali allenatori e dirigenti si spendono senza risparmio per favorire attraverso lo sport la formazione umana, cristiana e sportiva dei più giovani.

“Sui percorsi dello sport” allora, per camminare al fianco di ciascuno di voi. Lentamente, perché solo così sarà possibile fermarsi ed incontrarsi. Umilmente, perché solo così sarà possibile arricchirsi e servirsi a vicenda, in quell’ascolto ed in quel confronto che aiutano la progettualità. Coraggiosamente, intraprendendo insieme, nella quotidianità delle nostre stagioni sportive, quelle scelte che ci sembreranno indispensabili per valorizzare quei “tesori inestimabili” che sono le nostre atlete ed atleti.

“Sui percorsi dello sport” per dare continuità, infondere qualità e modellare nuove forme di attività sportiva e polisportiva, principi fondanti del nostro essere Csi. Per portare il più possibile sul territorio occasioni di formazione, esperienze privilegiate per la crescita tecnica ed associativa degli educatori sportivi, allenatori e dirigenti. Per incontrare, camminare e crescere con il territorio e nel territorio, con gli oratori e negli oratori.

“Sui percorsi dello sport”, infine per fare rete con i media del territorio, insieme a loro per dare voce e testimonianza al nostro impegno sportivo.

Credo che sia arrivato il momento di guardare negli occhi il futuro e di cercare risposte. Chi si spende nella società sportiva sa porsi giuste ed opportune domande. Come sarà il prossimo quadriennio? Quali programmi? Quali scelte? Quale squadra? Quali persone? Credo che se vogliamo costruire un futuro solido, significativo, importante sono indispensabili alcune condizioni.

La prima. Dobbiamo essere consapevoli che ci é affidata una grande responsabilità.Quella di gettare le basi per il Comitato di domani. Siamo chiamati a dare testimonianza del nostro essere dirigenti. Lavoriamo insieme , nella diversità e nel confronto, nel rispetto e nella correttezza per costruire un Comitato forte.

La seconda. Credo che esista un'unica strada percorribile: quella di un rinnovamento nella continuità. Cambiare tutto a tutti i costi sarebbe un errore imperdonabile. Occorre avere l'onestà di riconoscere che in questi anni alcune cose non hanno funzionato.

Bisogna dire con chiarezza che questa Presidenza ha fatto tante cose importanti. Fare tesoro delle cose che hanno funzionato, valorizzarle e sostenerle.

Bisogna provare a percorrere altre strade nei confronti delle situazioni che non hanno funzionato. Al termine di un mandato ed all'inizio di un altro le cose non possono rimanere sempre uguali. Servono nuovi entusiasmi, nuove energie, nuove idee capaci di aiutare il Comitato a crescere. Ci vuole una grande onestà intellettuale, capace di riconoscere e valorizzare il bello fatto e di mettere mano a ciò che non funziona.

La terza Il futuro dobbiamo scriverlo insieme. Serve un'azione di ascolto e di confronto per verificare nei diversi ambiti associativi le condizioni per un futuro ricco di idee. Nel cuore conservo la libertà di sapere che non sto' facendo nessuna corsa a nessuna poltrona, ma solo offrendo una sincera disponibilità a mettermi al servizio con umiltà. Chiunque sarà chiamato a guidare il Comitato da solo non potrà farcela. Insieme a voi pero' forse si. Dove insieme vuol dire sostenersi, correggersi, incoraggiarsi, confrontarsi liberamente, camminare nella stessa direzione. Con la certezza che con voi continueremo a fare cose grandi ogni giorno.

Idee di programma

Idee di programma