Links utili

Csi Nazionale Csi Lombardia Leccosportweb CSIPOINT

"CHIESA O SPORT?" L'AURORA S.FRANCESCO LECCO TESTIMONIAL AL CONVEGNO NAZIONALE


Un momento per riflettere sul modo con il quale il Csi, guardando ai suoi 75 anni di storia, vuole intendere lo sport. Non con nostalgia ma con il coraggio di affrontare il nuovo. Perché in 75 anni tanti cambiamenti sono avvenuti nella Chiesa e nello sport, ma una cosa è certa: tra Chiesa e sport c’è ancora un legame solido.

Questo è stato tra venerdì 16 e sabato 17 a Roma il convegno “Chiesa o sport?”, voluto dal Csi nazionale come primo atto delle celebrazioni del 75esimo di fondazione. Due giorni di ampia riflessione, dalla rivisitazione storica del rapporto alle prospettive pastorali. Numerosi gli ospiti intervenuti, varie testimonianze delle società sportive di oratorio, tra le quali la “nostra” Aurora S.Francesco.

A portare la ricca esperienza sportivo-educativa espressa dalla comunità dell’oratorio S.Francesco c’erano il Presidente Francesco Mori, l’assistente spirituale padre Giulio Pasquini, il responsabile della formazione Nino Bevacqua e la referente organizzativa Monica Gomarabico.

Una storia che affonda le sue radici nel 1962, quando grazie all’intraprendenza e al sogno dei Frati Cappuccini, allora guidati da padre Ferdinando. “Il quartiere era giovane, c’erano tante famiglie con bimbi piccoli e tanta voglia di fare sport in oratorio” ha ricordato il Presidente Francesco Mori, giovane punto di riferimento del sodalizio, che oggi conta circa 1200 atlete/i, suddivisi in sei categorie. “Siamo stati orgogliosi di aver potuto portare la testimonianza di quello che facciamo nel territorio, raccontando come Lecco sia una realtà feconda dal punto di vista del volontariato e dell’associazionismo”.

Nino Bevacqua ha poi presentato il progetto educativo, rimarcando le parole chiave, ovvero ascolto, attenzione alle età, confronto, condivisione ed esperienza di gruppo. Padre Giulio Pasquini ha sottolineato il fatto che “quella che potrebbe sembrare una semplice coabitazione tra parrocchia e gruppo sportivo si è sempre trasformata in una vera comunione”.

Una sinergia che è stata alla base della due giorni del convegno, accompagnato da una domanda importante: perché vogliamo ancora rimetterci in gioco con la Chiesa, e chiederle che ci accompagni?

“Perchè in questo tempo di grave emergenza educativa non vogliamo lasciare soli i ragazzibambini” ha spiegato don Alessio Albertini. “È un problema di tutti. Da un lato la Chiesa sente di voler essere vicina a tante persone, perché vogliamo proferire di Dio che dà speranza. L’invito della Chiesa di oggi è ad uscire: lo ha ribadito papa Francesco nell’Evangelii Gaudium. Anche il Csi è chiamato ad arrivare a tanti, e l’importante è averli fatti crescere bene. I nostri ragazzi in oratorio non vanno fatti crescere per tenerli lì ma per mandarli nel mondo, ed anche nel mondo dello sport. Se vogliamo essere incisivi e testimoni, il nostro servizio deve sfociare in ogni parte”.

Vai all'articolo pubblicato su LeccoNotizie

Vai al servizio completo sul convegno